mercoledì 29 ottobre 2014

Massaggio in gravidanza: si può fare?

massaggio gestante

Le gambe sono pesanti, la schiena è indolenzita e il pancione inizia a pesare, ci vorrebbe proprio un bel massaggio, ma si può fare il massaggio in gravidanza?


Questo è uno dei quesiti che le future neo-mamme più spesso si pongono. Se si è superata la dodicesima settimana, la gravidanza procede in maniera regolare e il ginecologo ha dato il proprio benestare in merito, non esistono motivi per cui non ci si debba concedere una seduta di massaggio purchè effettuata da professionisti con apposita formazione nel massaggio alla gestante.


Il massaggio può dare numerosi benefici sia a livello fisico che psicologico, oltre a rilassare, ridurre la tensione muscolare, dare sollievo alle gambe e drenare i liquidi, può essere il modo per riprendere contatto con il proprio corpo in questa fase di grandi e profondi mutamenti.

Ci sono poi dei massaggi che più di altri si prestano ad essere praticati in questo particolare stato, eccoli:

Il massaggio ayurvedico in gravidanza (garbabhyangam): è un trattamento di antichissima tradizione e fa parte del sistema medico dell'Ayurveda. In India viene tramandato di madre in figlia e le donne di famiglia, madre e sorelle, lo praticano quotidianamente alla neo-mamma sia nella fase di gestazione sia nei primi 40 giorni dopo il parto. E' un massaggio molto dolce, avvolgente ed estremamente rilassante e riequilibrante. Dona sollievo a gambe, schiena, allevia la stanchezza e regala una generale sensazione di benessere profondo. Prepara dolcemente al parto e, dopo il parto, aiuta la neo-mamma ad affrontare con maggiore serenità le fatiche del puerperio. Il massaggio ayurvedico della gestante è un trattamento differente dal tradizionale massaggio ayurvedico, pertanto, è necessario affidarsi ad operatori che abbiano ricevuto una specifica formazione.


Shiatsu in gravidanza: è un trattamento che prevede la digitopressione di alcuni punti di fondamentale importanza nella Medicina Tradizionale Cinese. Per la sua peculiarità di trattare zone lontante dalla pancia è perfettamente praticabile in fase di gestazione con grandi benefici nel caso di dolori.




Riflessologia plantare: in questo particolare massaggio di tradizione orientale, l'attenzione viene concentrata sui piedi e, mediante la sollecitazione dei punti riflessi in essi situati è possibile riceve beneficio a tutto il corpo. E' necessario affidarsi ad un operatore esperto in quanto, nella particolare situazione della gravidanza, alcuni punti non devono essere trattati o devono essere sollecitati con estrema cautela

Aroma-massaggio: spesso questo massaggio viene, a torto, sconsigliato in gravidanza perchè l'utilizzo degli oli essenziali è considerato un elemento di rischio. In realtà affidandosi ad esperti conoscitori dell'aromatologia è possibile sottoporsi a questo massaggio sfruttandone i grandi benefici. Solo alcuni oli essenziali possono essere utilizati in fase di gestazione pertanto, massaggiatore deve essere opportunamente formato con particolare riferimento a questo periodo della vita della donna. Gli operatori più esperti sono in grado di accompagnare dolcemente al travaglio adattando gli oli essenziali alle diverse fasi della gestazione.

mercoledì 26 marzo 2014

Il massaggio infantile, carezze dal cuore

Il tuo bimbo è nato, ti viene naturale toccarlo, accarezzarlo e coccolarlo, fargli sentire lo stesso calore che provava quando era nel tuo grembo.
Il contatto tra genitore e bambino è fondamentale per un corretto sviluppo psico-fisico del neonato, è per questo motivo che promuovo, sostengo e propongo i corsi di massaggio infantile di A.I.M.I.
I corsi di massaggio sono dedicati a genitori e bambini da 0 a 12 mesi.

"Essere toccato e accarezzato, essere massaggiato è nutrimento per il bambino, cibo necessario come i minerali, le vitamine e le proteine" F.Leboyer